Il Cilento consente agli appassionati di trekking, escursionismo e sport estremi, oltre che ai buongustai, ai vacanzieri e ai festaioli, di ammirare le bellezze del suo territorio: panorami mozzafiato, borghi medievali, siti archeologici, grotte naturali, foreste incontaminate, fiumi, coste e spiagge da sogno, folklore e cucina tipica cilentana.

Il periodo ideale è da aprile a ottobre. Si può partecipare ad escursioni guidate alle grotte di Castelcivita, visitare l’area archeologia di Velia e Paestum oppure ammirare in assoluta tranquillità il villaggio abbandonato di Roscigno nella zona più interna del Parco del Cilento. Per chi ama il contatto con la natura si può fare trekking a piedi o a cavallo, noleggiare una bici e percorrere le strade che attraversano i borghi dell'interno, oppure praticare sport estremi al mare o in montagna. Si può anche noleggiare una barca per visitare la costa ed in particolare le grotte marine di Palinuro e Marina di Camerota.

Tante sono, invece, le manifestazioni enogastronomiche tra giugno e settembre. Nel comune di Ascea si organizzano: "La Sagra nel Giardino degli Ulivi" ad Ascea Capoluogo, "La festa degli antichi sapori" che si svolge a Mandia e "La sagra del piatto del barone" alla Stampella. A Marina di Ascea viene, invece, celebrato il "pesce povero".

Telefono

+39 338 9508586